HomeBonifica Locali Post Allagamento

Allagamento Casa, Cantina, Garage, Capannone.

Se sei arrivato su questo articolo probabilmente hai avuto dei danni per allagamento di casa, di una cantinagarage condominiale o anche di un negozio o capannone industriale. Ormai sentiamo parlare di eventi atmosferici violenti quasi costantemente. Ma un allagamento di casa può dipendere varie cause:

  • Alluvioni, esondazioni o altri eventi atmosferici.
  • Rotture di tubature idriche o perdite.
  • Trabocco di fognature o scarichi.
  • Innalzamento dell’acqua di falda.

L’intervento post allagamento deve essere fatto in maniera veloce ed efficace sia che si tratti di una casa privata che un locale commerciale o industriale. Una volta passata l’emergenza allagamento si inizia a fare i conti del danni per allagamento.

Fatta la conta possiamo iniziare le fasi del post allagamento, capire cosa fare e quanto costa il risanamento di casa o del locale allagato. Vediamo insieme questi argomenti rivolgendoci sia a privati che ad aziende.

Costo bonifica post allagamento

Definire a priori il costo intervento di bonifica post allagamento senza aver fatto un sopralluogo è molto difficile. Considera che un alluvione o anche una importante perdita di acqua può provocare dei danni alla struttura di un edificio, agli impianti, ad eventuali macchinari oltre a distruggere o rovinare arredi. L’intervento di risanamento prevede diverse fasi di bonifica:

  • Demolizione e smaltimento rifiuti
  • Aspirazione acqua
  • Pulizia e asciugatura
  • Sanificazione ambiente
  • Ripristino eventuali danni edili o di impianto

Bonifica e pulizia post allagamento

Completata l’emergenza si deve provvedere alla bonifica ed alla pulizia dei locali allagati. Le fasi sono uguali indipendentemente se si tratta di una casa, una garage, una cantina o un locale commerciale. Le differenze principali riguardano le infrastrutture industriale dove dobbiamo recuperare anche i macchinari o altre cose. Il lavoro deve essere fatto in modo veloce e corretto per evitare la proliferazione di muffe e batteri. Vediamo le principali fasi di una bonifica post allagamento:

  • Rimozione dell’acqua: questa attività è più o meno complessa in base al locale allagato ed al livello di acqua. Si devono usare delle pompe di aspirazione anche ad immersione. Questa operazione è fondamentale per togliere l’acqua e procedere con l’asciugatura.
  • Demolizione e smaltimento: un allagamento rovina e distrugge molte cose. Prima di asciugare i beni e le stanze si procede a sgomberare e rimuovere tutto quello che non è recuperabile da portare in discarica autorizzata. Per i beni recuperabili vengono messi in sicuro per un loro recupero.
  • Asciugatura muri, pavimenti, …: in questa fase si deve asciugare qualsiasi superficie bagnata per poter poi deumidificare e sanificare l’ambiente. Queste attività possono richiedere del tempo e dei macchinati particolari come per asciugare i muri dopo alluvione o anche i pavimenti che sono rimasti bagnati per molto tempo.
  • Sanificazione post allagamento e decontaminazione: una volta completate le attività di pulizia si deve procedere con la sanificazione e decontaminazione post allagamento. La tecnica attualmente utilizzata è la sanificazione con ozono. L’ozono è stato approvato dal Ministero della Salute con il protocollo 24483 del 31/07/1996 come sterilizzante e decontaminante. In questo modo siamo sicuri di aver rimosso il rischio di muffe, batteri, virus e qualsiasi tipo di microrganismo pericoloso.

Chiamaci